Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Saluto della Regione Friuli Venezia Giulia


image001
A Martignacco la tradizione della grande fiera paesana si rinnova e si consolida nel segno della festa imperniata su uno dei pilastri dell’agroalimentare friulano, il maiale, e i contorni della manifestazione sono quelli sempre più vasti e articolati che il Comitato organizzatore di “El purcit in ostarie” riesce a disegnare da oltre tre lustri in maniera innovativa costruendo, edizione dopo edizione, un programma ogni volta più ricco e partecipato, per valorizzare il territorio, le sue tradizioni rurali e artigianali, le cose che fanno rivivere un tempo ormai lontano e quelle sulle quali oggi si sviluppano economia, turismo, lavoro, idee per il futuro.
Questa fiera, che richiama visitatori da ogni parte della regione e oltre, è il risultato del lavoro di un intero paese e di una comunità vivace e coesa: lavoro organizzato con passione e bravura, realizzato grazie all’impegno generoso del volontariato, con il coinvolgimento in vari modi di una cinquantina di aziende.
Si punta certamente a valorizzare il prodotto simbolo attraverso dimostrazioni di arte norcina, degustazioni e commercializzazione delle specialità, però in un fitto intreccio di eventi musicali, sportivi, teatrali, di moda e spettacolo, di mostre fotografiche, di giochi e intrattenimenti per grandi e bambini, di iniziative culturali e di solidarietà messe a punto e animate con il concorso di Associazioni e Gruppi. E’ la formula vincente per una festa davvero corale che ha saputo coinvolgere, e continua a farlo con fantasia e programmazione, le forze vive del territorio. Perciò, unitamente all’ammirazione e all’apprezzamento più sinceri, l’augurio è che l’impegno e la partecipazione profusi possano sempre rinnovarsi, confermando questa manifestazione come uno degli appuntamenti enogastronomici più qualificati e frequentati del Friuli Venezia Giulia. 

Franco Iacop 
Presidente del Consiglio Regionale del Friuli Venezia Giulia